Il Progetto Strategico “MArché transfrontalier du travail et Réseau des services pour l’Emploi”, finanziato dal Programma Interreg Marittimo 2014-2020,  sperimenta servizi di sostegno all’incontro tra domanda e offerta di lavoro, facilita la mobilità transfrontaliera dei lavoratori definendo profili professionali congiunti e percorsi condivisi di validazione delle competenze.
Il progetto favorisce la crescita delle risorse umane nell’economia blu e verde, che accomuna i territori partner – Toscana, Sardegna, Corsica, Liguria, Var promuovendo la formazione e l’accesso dei giovani alle professioni marittime e legate al territorio, creando un sistema di networking tra istituzioni, mondo dell’istruzione e della formazione, servizi per l’impiego e imprese, finalizzato ad anticipare le richieste del mercato del lavoro e rispondere alle esigenze occupazionali.
Una rete di 14 partner nei cinque territori coinvolti assicura la realizzazione delle attività, coordinate dalla Regione Liguria (capofila). Per la Toscana: Regione Toscana (con l’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego ARTI), Provincia di Livorno (con Provincia Livorno Sviluppo) e Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno; per la Liguria: Regione Liguria (capofila), Agenzia regionale per il Lavoro e la Formazione e l’Accreditamento (ALFA) e Camera di Commercio di Genova; per la Sardegna: Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), Camera di Commercio Industria e Artigianato di Cagliari, Regione autonoma Sardegna (RAS); per la Corsica: Agence de Development economique de la Corse, Chambre de Commerce et d’Industrie de Haute-Corse, Chambre de Commerce et d’Industrie de Corse-du-Sud, Chambre Régionale de Métiers et de l’Artisanat de Corse, e per PACA: Pôle emploi Provence-Alpes-Côte d’Azur.
-Le attività:
– monitoraggio del mercato del lavoro transfrontaliero da parte del partenariato e dei suoi operatori, finalizzato a conoscere la situazione reale del mercato del lavoro delle 5 aree coinvolte e in particolare a condividere metodologie, strumenti ed approcci già realizzati e sperimentati per adottarli nel progetto. Produce il report generale con le raccomandazioni costituzione della rete transfrontaliera dei servizi per il lavoro, che riunisce gli operatori dei servizi per l’impiego delle 5 regioni ed elabora un Piano di Azione congiunto dello Spazio di Cooperazione integrazione transfrontaliera dei servizi per l’impiego: è il cuore del progetto con l’azione pilota sui singoli territori. Per la costa toscana la Provincia di Livorno con Provincia di Livorno Sviluppo e il coordinamento della Regione Toscana avvia un’offerta di attività formative gratuite a catalogo da attuare a Viareggio, Massa Carrara, Val di Cecina e Val di Cornia
-Azioni pilota:
– sviluppo di profili professionali e formativi congiunti, che vengono sperimentati per incrementare le competenze e le conoscenze tecniche specifiche di persone in cerca di occupazione disponibili ad effettuare una mobilità transfrontaliera nell’area di cooperazione. Gli skills acquisiti consentono ai beneficiari una più facili mobilità e un maggior grado di occupabilità, anche grazie alla produzione di un Vademecum dei nuovi profili professionali e dei percorsi coingiunti nelle filiere prioritarie transfrontaliere omogenizzazione del sistema di validazione delle competenze nelle filiere prioritarie tramite la codivisione dei percorsi di validazione dell’area trasnfrontaliera, per favorire la creazione di uno spazio comune di abilità e qualifiche e la mobilità dei lavoratori, con il supporto di una piattaforma web in cui gli avoratori, disoccupati e studenti possano trovare le informazioni necessarie alla mobilità lavorativa.
Il budget complessivo del progetto è 6.698.531,24 euro (di cui 5.693.751,56 euro di finanziamento FESR)
Per maggiori informazioni passa dai nostri uffici in Via Cellini 16 a Piombino oppure chiamaci al 3500647745 / 0565471597 o scrivici a info@centroservizilabaciocca.it